Oggi Todi è rinomata in tutto il mondo per la bellezza dei suoi edifici, la luminosità della sua campagna e per la qualità della vita che sa offrire sia ai suoi abitanti che ai turisti che vi soggiornano. Molti i luoghi da visitare: Piazza del Popolo, il fulcro della città, dove sorgono il Duomo, il Palazzo dei Priori, il Palazzo del Capitano del Popolo, il Palazzo del Popolo, in cui ha sede il Museo Etrusco – Romano e la Pinacoteca dove si possono apprezzare antichi reperti e preziose ceramiche e maioliche oltre ad interessanti affreschi dei secoli XIV e XV. Poco più avanti si trova la Chiesa di San Fortunato, al cui interno si trova la Cripta nella quale è sepolto Jacopone da Todi, frate francescano. Degna di essere scoperta è la Todi sotterranea. Numerose le altre mete culturali della città che portano il turista a girovagare tra stretti vicoli medievali, ammirando capolavori architettonici ad ogni angolo. Ai piedi del colle sorge la Chiesa di Santa Maria della Consolazione, una delle più belle chiese del Rinascimento in Umbria. Ulteriore tappa è l’austero Convento di Montesanto, possente costruzione ed antico insediamento francescano.

A 7 km da Todi, in direzione di Massa Martana, il Santuario dell’Amore Misericordioso è uno dei più arditi esempi di architettura moderna. Il complesso del santuario si articola in diversi edifici ed è meta di migliaia di fedeli ogni anno. Todi ebbe ben 365 castelli, innumerevoli chiese e luoghi devozionali, in un territorio attraversato da verdi colline. Valgono, pertanto, una visita gli altri centri del comprensorio: Marsciano, Collazzone, Massa Martana e Monte Castello di Vibio. L’artigianato in ferro battuto, rame, ottone, pelle, ceramica, racchiude esempi raffinati di una grande maestria artigiana. La gastronomia è caratterizzata da piatti genuini dai sapori particolari, tra i più gustosi e rinomati ci sono i piccioni selvatici o palombacci; il vino ha un posto di primo piano nella tavola tuderte in quanto dai vigneti del suo comprensorio si ottengono ottimi vini D.O.C., vini rossi corposi e bianchi fruttati, asciutti e profumati come il grechetto.

SCOPRI COSA PUOI FARE A TODI