Passeggiando tra le sue caratteristiche ed antiche vie o lungo le sue antiche mura, in un crescendo di palazzi, chiese, fortificazioni, teatri ed anfiteatri, si offre agli occhi del visitatore un patrimonio storico, artistico, culturale di enorme spessore e che fa di Spoleto uno dei centri più interessanti dell’Umbria. Si può accedere alla città attraverso la meravigliosa Porta Garibaldi e poi proseguire verso l’Anfiteatro Romano (I sec. a.C.). Da visitare: la Chiesa di San Gregorio Maggiore, la Chiesa della Misericordia, la Chiesa di San Domenico, Palazzo Spada, in cui ha sede la Pinacoteca Comunale, il Palazzo Comunale, e Palazzo Collicola, in cui si trova la Galleria d’Arte Moderna.

In questo splendido contesto artistico si ergono i tre monumenti più famosi e affascinanti della città: il Duomo, reso ormai celebre dai concerti del Festival dei Due Mondi; la Rocca Albornoziana, che domina Spoleto, oggi utilizzata per manifestazioni culturali; infine, l’adiacente Ponte delle Torri. Il comprensorio spoletino è ricco inoltre di borghi, castelli e fonti che ne arricchiscono il patrimonio e che valgono una visita, come Castel Ritaldi, Monteluco, Giano dell’Umbria, Fonti del Clitunno. Soggiornando in questo territorio si avrà la possibilità di gustare una cucina semplice che fonda le sue radici in antiche tradizioni e trae ispirazione dai favolosi prodotti che la terra di questa parte dell’Umbria regala.

SCOPRI COSA PUOI FARE A SPOLETO