Cascata delle Marmore

L’ingegnoso intervento idraulico (271 a.C.) del console romano Curio Dentato, che portò alla creazione della Cascata, ebbe non solo il merito di raccogliere le acque del Velino che ristagnavano nella Sabina (pianura reatina), ma anche quello di mettere in comunicazione due bacini idrografici (Nera -Velino) facendo diventare i due fiumi uno affluente dell’altro.

Il così detto “Cavo Curiano” se da un lato facilitò le condizioni di vita dei Sabini, dall’altro creò considerevoli disagi agli abitanti della bassa Valnerina e della pianura di Interamna (Terni) in quanto, nei periodi di piena dei due fiumi, il territorio sottostante era soggetto a frequenti allagamenti. In merito al funzionamento del Cavo famosa è la disputa legale (54 a.C.), di cui non si conosce l’esito finale, tra Marco Tullio Cicerone, difensore dei Sabini (sostenitori dell’ampliamento del canale) e Aulo Pompeo, difensore degli Interamnati (contrari ad interventi migliorativi). Sempre a conferma del rischio inondazioni, lo storico Caio Cornelio Tacito riferisce di una grandiosa inondazione della Valnerina e di Interamna fino a Roma, (il Nera è uno dei maggiori affluenti del Tevere) avvenuta intorno al 15 d.C., sotto l’imperatore Tiberio.

 

PRENOTA ORA paghi solo dopo nostra conferma

INGRESSO CASCATA DELLE MARMORE – ridotto

 8,00

INGRESSO CASCATA DELLE MARMORE – normale

 10,00

Cascata delle Marmore, Terni TR, Italia
Get directions

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Il tuo nome*

La tua email*

Telefono*:

Numero di persone

Periodo

Messaggio